Power Glass Block: l’innovativo vetromattone fotovoltaico trasparente

Un vetromattone fotovoltaico trasparente: un’idea nata a metà dello scorso Ottobre e subito brevettata, ha visto la sua realizzazione solo due settimane dopo, quando, alla Fiera Ecomondo KeyEnergy di Rimini, il primo prototipo di Power Glass Block era pronto per essere presentato, suscitando l’interesse di molti.
Il vetromattone, infatti, è un prodotto che ha più di cinquant’anni di vita ed è stato importato in Italia grazie a Bormioli Rocco, famosa fabbrica del vetro di Fidenza. Al giorno d’oggi sulla nostra tavola o nelle nostre credenze c’è sicuramente qualche oggetto firmato Bormioli che, tra le altre cose, ancora oggi produce i vetromattoni di più alta qualità che possiate trovare in commercio. Tuttavia, l’utilizzo in edilizia di questo materiale da costruzione è andato calando, soprattutto negli ultimi quindici anni, in quanto l’isolamento termico delle pareti in vetrocemento è inferiore a quella di altre soluzioni. Questo è dovuto al fatto che il classico vetromattone è costituito da due semplici conchiglie di vetro che vengono fuse insieme in fase di produzione. Il vetro è però un buon conduttore di calore, e questo fa sì che la facciata in vetrocemento trasmetta la temperatura esterna all’interno, per cui ad oggi, il vetromattone è utilizzato soprattutto per realizzare divisori semitrasparenti e pareti interne.
Glass to Power ha oggi la possibilità di ripensare il vetromattone portando non uno, ma ben due vantaggi aggiuntivi: il progetto Power Glass Block prevede la realizzazione di un vetromattone fotovoltaico, trasparente ed isolato termicamente.
Stiamo infatti dialogando con i vertici della produzione di Bormioli Rocco per verificare la fattibilità di questo nuovo prodotto, in cui le due conchiglie sono separate da una lastra di plexiglass fotovoltaica trasparente. Questa soluzione consentirebbe la produzione di energia elettrica, ottenendo allo stesso tempo un più elevato isolamento termico, grazie alla scarsa conducibilità termica del materiale plastico. In più, la ridotta dimensione di un vetromattone – normalmente 20 x 20 cm – consentirebbe di ottenere una elevata efficienza di produzione elettrica dei nostri concentratori solari luminescenti. Stiamo quindi studiando questa soluzione “a quattro mani” con una delle eccellenze italiane di maggior rilievo, e speriamo che questo prodotto si possa aggiungere alla gamma dei prodotti Glass to Power.

Menu