Orrick LLP a supporto della crescita di Glass to Power

Glass to Power ha intrapreso un processo finalizzato al consolidamento della propria posizione ed a tali fini è pronta ad aprirsi al mercato ed agli investitori, istituzionali e non, anche in vista di un futuro aumento di capitale. 

Glass to Power ha selezionato Orrick, Herrington & Sutcliffe LLP, studio legale internazionale di primario standing, quale studio che la affianchi in questa nuova e complessa fase della sua crescita. E questo proprio in ragione del primario focus sul settore tech che è parte del DNA dello studio Orrick, che infatti, dalla casa madre di San Francisco, assiste su base continuativa più di 2,700 tra start up e colossi del tech della Silicon Valley. 

La capacità di fornire un supporto in ogni fase dello sviluppo delle società ad alto potenziale tecnologico ha reso infatti Orrick uno degli studi legali leader del settore a livello mondiale, premiato tra gli altri dal Financial Times come “Most Innovative Law Firm – North America” per tre anni consecutivi (2016, 2017, 2018). L’expertise di Orrick è apprezzata dalle maggiori imprese tech del mondo, tanto che delle 25 maggiori società attive del settore a livello globale, 10 di queste hanno scelto Orrick come studio legale cui affidarsi (tra queste, ad esempio, Microsoft e Pinterest). 

A livello europeo, Orrick mette a disposizione dei propri clienti un esperto team di avvocati specializzati nel campo delle tecnologie formato da più di 150 professionisti distribuiti nelle varie sedi del continente. In aggiunta, il Desk Orrick Silicon Valley Europe si occupa di connettere imprese, investitori e imprenditori europei con quelli basati nella Silicon Valley. Come riconoscimento per questi risultati e per l’attenzione dimostrata verso il settore, Orrick è stato nominato “Service Provider of the year – 2017” da INVESTOR Allstars e nel 2018 si è classificato al primo posto nella lista di PitchBook nella categoria “European Venture Capital”. 

In Italia, Orrick è presente con due sedi (Milano e Roma) e un team interdisciplinare e multiculturale in grado di assistere le imprese e le start up in ogni fasi della loro crescita, come l’entrata sul mercato e la ricerca di finanziamenti, ma anche eventuali operazioni di fusione e acquisizione. Orrick è in grado di fornire ai propri clienti consulenza e supporto ad hoc in base alle esigenze connesse a ciascun specifico piano di sviluppo: strategie di finanziamento, protezione della proprietà intellettuale, antitrust e concorrenza, oltre ali aspetti fiscali e giuslavoristici. 

Il corporate team dello studio di Roma (guidato dagli Avv.ti Marco Nicolini ed Andrea Piermartini Rosi) fungerà dunque da pivot per catalizzare le migliori expertise dei professionisti del mondo Orrick (oltre 1100 avvocati dislocati in 25 sedi distribuite in Europa, Stati Uniti e Asia) al fine di fornire e assicurare a Glass to Power il supporto di una rete globale di professionisti del settore legale in questa fase delicata ma quanto mai importante della sua espansione. 

Il primo passo del processo di crescita sarà l’approccio di possibili investitori interessati allo sviluppo di Glass to Power. 

A tal fine, Orrick, sta attualmente predisponendo una Vendor Due Diligence avente ad oggetto la valutazione dei principali profili legali connessi allo sviluppo, tra gli altri, del progetto dei Luminescent Solar Concentrator. Tale processo di Vendor Due Diligence viene strutturato secondo i seguenti step:

  • sulla base di una analisi preliminare delle caratteristiche strutturali-legali di G2P, è stata predisposta una due diligence checklist;
  • una seconda fase è poi consistita nell’avvio di un processo di selezione documentale ed organizzazione informatica della documentazione raccolta;
  • a valle dell’esame documentale e dell’evidenza delle problematiche e discipline connesse, una terza e finale fase si concreta nella stesura di un report che dia evidenza, in un’ottica imprenditoriale, di quanto emerso dal citato esame documentale da mettere a disposizione dei potenziali investitori.

Esaurita tale attività, si darà avvio quindi avvio alla negoziazione con i potenziali investitori per un ingresso nel capitale sociale di Glass to Power in misura tale da consentire alla stessa di sviluppare al meglio le proprie progettualità. Sono ancora in corso di valutazione tra Orrick e G2P, le migliori soluzioni tecnico-legali di natura societaria per consentire una massimizzazione dell’interesse degli investitori anche in un’ottica di reciproca convenienza in sede di citato aumento di capitale.

Menu