L’aumento di capitale di Glass to Power e la trasformazione in SpA

Lo scorso 28 Marzo l’Assemblea dei Soci di Glass to Power ha approvato un importante aumento di capitale della società e ha deliberato la trasformazione della società stessa da Srl a SpA.

A seguito della valutazione fatta da BDO (vedasi E2B News n. 8), la società, partendo da 9 M€ pre-money, giungerà ad una valorizzazione di 11.250.000€ acquisendo sul mercato 2.250.000€. Come è doveroso, l’aumento di capitale è stato riservato inizialmente agli attuali soci di G2P e, con nostra sorpresa, una trentina di soci piccoli e grandi, quindi circa la metà, hanno aderito all’aumento di capitale.  Tra questi devo menzionare il fondamentale apporto della Federico De Nora SpA, società holding del Gruppo Industrie De Nora, multinazionale dell’elettrochimica con quasi cento anni di vita, basata a Milano ma con stabilimenti e uffici commerciali in tutto il mondo. De Nora, socio fondatore di G2P e detentore del 25% del capitale, ha voluto sostenere l’aumento di capitale mantenendo la propria quota del 25%, nonostante l’importante aumento di capitale con sovrapprezzo azioni deliberato. La partnership tecnologica e industriale è di importanza strategica per la nostra realtà e sono ben felice che questa possa consolidarsi e crescere.

Dal 15 Maggio la sottoscrizione da parte di potenziali nuovi soci potrà essere fatta attraverso il portale Crowdfundme.it e la campagna terminerà il 15 luglio prossimo.

Se riusciremo a raccogliere sul mercato tutto l’aumento previsto, utilizzeremo il capitale per:

  • acquisire la proprietà dei brevetti, che oggi sono dell’Università di Milano Bicocca,
  • sostenere finanziariamente il progetto NanoFarm, in via di approvazione da parte della Provincia Autonoma di Trento,
  • co-finanziare una linea produttiva dedicata alla realizzazione di plexiglass presso il partner industriale I&S di Rignano sull’Arno;
  • finanziare la certificazione energetica dei prodotti;
  • prepararci allo sviluppo commerciale di G2P che inizierà già dai primi mesi del 2019.

È un programma intenso e molto ambizioso che, se tutto va bene, porterà G2P ad un ulteriore salto dimensionale e, in prospettiva, ad una quotazione in Borsa entro i prossimi due-tre anni.

Sono certo che i tanti lettori di questa Newsletter abbiano intenzione di avvicinarsi a G2P, alla sua straordinaria e sfidante tecnologia di produzione di energia attraverso vetri fotovoltaici trasparenti e desiderino investire nella nostra realtà!

Menu